Sentiero panoramico di Monte Sole: reportage di Reinhard Jakubowski

Lungo il sentiero panoramico di Monte Sole da Naturno a Parcines

In cammino da una fattoria all’altra

Si va dapprima da una fattoria all’altra fino al termine dell’asfalto presso Rautnerhof. La via è disseminata di frutteti, pendii a prato e muri in pietra, mentre Naturno rimane alle nostre spalle.

La mescita del cespuglio „Weinberghof“ e „Runsthof“ sono le prossime stazioni che passiamo.

Sono le 10.45 quando sotto di noi nella vallata compare Plaus. Un magnifico punto di osservazione! Chi desidera godersela più a lungo può far sosta su una panca ad un tavolo e sognare.

(Foto: Bärbel Jakubowski)(Foto: Bärbel Jakubowski)(Foto: Bärbel Jakubowski)
  • A sinistra: All’inizio del sentiero panoramico di Monte Sole passiamo alcune case coloniche.
  • Al centro: Lungo la via passiamo dal mulino in rovina di Runst.
  • A destra: Lungo il sentiero panoramico di Monte Sole si trovano ripetutamente magnifici punti di osservazione con vista sulla Val Venosta, il bacino di Merano e le località circostanti.

Sul sentiero n° 91 passando da Rablà

Le ramificazioni di percorso vengono ignorate e rimaniamo sul nostro sentiero n° 91 che ora si presenta un pò più roccioso e qua e là un pò più abbandonato. Ringhiere e grossi gradini danno sicurezza ed un po’ di comodità.

Le lucertole sul pendio a sinistra frusciano ripetutamente nel fogliame secco. E’ secco come la polvere e persino già molto caldo per questo giorno di primavera. Ci possiamo immaginare come si può sudare su questo sentiero in piena estate. Perciò dovremmo avere sempre qualcosa da bere.

Davanti a noi verso le 11.00 compare Rablà e poco dopo c’è già il primo contatto visivo con la nostra meta Parcines.

Presso il maso di Winklerhof (682 m) termina il sentiero panoramico e su un ponte sospeso attraversiamo il torrente Zielbach.

Il tempo di camminata previsto per questo sentiero è di 2 ore.

(Foto: Bärbel Jakubowski)(Foto: Reinhard Jakubowski)(Foto: Reinhard Jakubowski)
  • A sinistra: Il sentiero porta in direzione di Rablà un pò in salita ed un pò in discesa sempre lungo il pendio.
  • Al centro: Ringhiere e grossi gradini aiutano nei passaggi più abbandonati e rocciosi.
  • A destra: Dopo il ponte sospeso sul torrente Zielbach non c’è più tanto fino a Parcines.

Variante 1

Chi già da qui desidera ritornare a Naturno, può scendere per il sentiero n° 1 per Rablà. Poi all’altezza della località non dirigersi sul sentiero 1 a destra dentro il paese, bensì procedere diritto in discesa verso l’Adige e la stazione.

Da qui ritornare direttamente con il treno a Naturno oppure a piedi per la passeggiata sull’argine dell’Adige.

Quest’ultima soluzione non è molto raccomandabile; poiché da una parte si cammina sull’asfalto un pò stanchi (probabilmente sotto il sole a picco) su una via che va per le lunghe e dall’altra si deve – soprattutto nella stagione avanzata – stare molto attenti ai molti ciclisti; poiché alcuni viaggiano qua anche con un certo sprint.

Testo di Reinhard Jakubowski di Gladbeck. Foto di Bärbel & Reinhard Jakubowski. L’utilizzo ha luogo dietro gentile autorizzazione degli autori.

I resoconti ed i testi di autori ospiti non riportano necessariamente l’opinione del titolare del mezzo di comunicazione.

Hotels per la Vostra vacanza a Merano

Trascorrete le Vostre vacanze a Merano e godeteVi il flair mediterraneo ed i bei dintorni. Inviate subito una richiesta di prenotazione ad un hotel di Merano e dintorni!

Vacanza a Merano

Sia che si tratti di una vacanza attiva o di una vacanza riposo, Merano può offrire ambedue. Il magnifico paesaggio montano invita a fare trekking e si trova relax alle Terme di Merano o lungo le Passeggiate di Merano.