Alta via di Silandro: reportage di vacanza di Reinhard Jakubowski

Silandro nella Val Venosta centrale

(Foto: Reinhard Jakubowski)

Castel Schlandersberg è posizionato in modo spettacolare sopra Silandro ad un’altezza di 1.060 m.

Siamo alla meta. Sono poco prima delle ore 14.00 quando raggiungiamo Silandro (721 m), la località principale della Val Venosta centrale. Covelano, Vetzan e Corzes sono frazioni della località centrale.

Si contano qui 6.000 abitanti scarsi. Coltivazione di frutta, agricoltura e turismo costituiscono i fattori principali, ma anche l’industria, l’artigianato ed il commercio giocano un ruolo non insignificante.

Inoltre è un importante datore di lavoro l’ospedale modernizzato con circa 400 impiegati e medici.

Silandro è ricco di edifici storici, sopra tutti la chiesa parrocchiale di Maria Assunta che determina l’immagine del luogo con il caratteristico campanile alto più di 90 metri e la piccola graziosa chiesa ospizio alla fine della strada principale.

Al di sopra di tutto troneggia Castel Schlandersberg (proprietà privata) sù in alto su una nuda roccia in posizione panoramica.

Concludiamo il nostro tour con un giro delle vetrine attraverso la zona acquisti ed un cappuccino (o era una birra grande?) in uno dei caffè lungo la strada.

Tuttavia oggi non si può comprare più niente; poiché è sabato pomeriggio ed i negozi sono chiusi dalle ore 12.00. nei giorni feriali si riapre alle 15.00 o alle 15.30, ma oggi no.

Il nostro trekking con sguardo retrospettivo

(Foto: Bärbel Jakubowski)

L’Alta via di Silandro molto varia è una sensazione. Questa offre sia una magnifica vista sulle Alpi dell’Ortles e sulla Val Venosta sia un background storico!

Complessivamente siamo stati in cammino da S. Martino per 4 ore. Dopo aver tolto le pause e le soste per fare delle foto rimane il puro tempo di percorrenza indicato nei cartelli alla partenza pari a 3 ore.

Ci siamo fatti ben 1.000 metri di dislivello in discesa e lo abbiamo trovato molto divertente. Le stupende vedute, il sentiero molto vario ed il background storico hanno contribuito a ciò; in breve un trekking da consigliare senza ombra di dubbio!

Ritorno a Merano con il treno della Val Venosta

Desideriamo percorrere la via del ritorno a Laces al nostro veicolo con il treno della Val Venosta – per noi il modo più elegante di viaggiare attraverso la Val Venosta.

Ma qua ci imbattiamo per un lieto fine in un piccolo problema! Tra tutti i cartelli segnaletici eccellenti di questo ed altri sentieri – non abbiamo trovato alcun cartello informativo per giungere dal centro del paese alla stazione che si trova fuori di questo.

Tuttavia riusciamo a prendere il treno successivo delle 15.48 e 12 minuti dopo siamo di nuovo a Laces.

Testo di Reinhard Jakubowski di Gladbeck. Foto di Bärbel & Reinhard Jakubowski. L’utilizzo ha luogo dietro gentile autorizzazione degli autori.

I resoconti ed i testi di autori ospiti non riportano necessariamente l’opinione del titolare del mezzo di comunicazione.

Soccorso Alpino Tel. Nr.: 118

Hotels per la Vostra vacanza trekking

Nel nostro elenco di hotels trovate sicuramente l’hotel adatto per la Vostra vacanza trekking a Merano!

Wellness alle Terme di Merano

LasciateVi viziare nel vero senso della parola alle Terme di Merano. La piscina coperta e quella a cielo aperto, il settore wellness con l’area sauna dai molti aspetti nonché il grande parco esaudiscono ogni desiderio in materia di benessere.